Chirurgia estetica del volto

Dott. Marco Pedrazzoli - Chirurgo maxillo facciale - Milano

Lifting facciale

L’espressione del volto comunica informazioni sullo stato emotivo, sulla salute, sull’età di una persona.

Col passare degli anni il viso e le sue caratteristiche subiscono cambiamenti legati all'età e all’esposizione al sole.

L’entità di tali modificazioni è sicuramente legata anche alla predisposizione individuale, determinata su base genetica.

Il lifting cervico-facciale è un intervento chirurgico che consente di eliminare la cute ed il grasso in eccesso a livello del volto. Contestualmente l’intervento rimette in tensione la muscolatura sottostante, che nel tempo è divenuta ptosica, eliminando le rughe e i segni di invecchiamento del volto che riacquista così un aspetto più naturale, giovanile e riposato.

E’ possibile eseguire un intervento che interessi tutto il volto ed il distretto cervicale, oppure un intervento mirato a livello del solo III medio o del III inferiore, a seconda di quale regione del distretto cervicale necessiti di essere rimodellata.

Le incisioni chirurgiche previste per questo intervento presentano sedi e dimensioni variabili, a seconda della regione trattata e a seconda della tecnica chirurgica adottata, ma vengono tuttavia sempre nascoste il più possibile, a livello del cuoio capelluto o della regione preauricolare in corrispondenza del trago.

Lifting del collo

Immagine preoperatoria e postoperatoria a 6 mesi. Viene realizzata una correzione intenzionalmente moderata, per non renderla troppo evidente e anacronistica nel contesto del volto della paziente
Prima Dopo
Lifting collo Milano - Pre operazione Lifting collo Milano - post operazione

La Blefaroplastica

L’intervento chirurgico di blefaroplastica serve ad eliminare i segni dell’invecchiamento delle palpebre. La cute in eccesso a livello palpebrale e le borse sono responsabili dell’aspetto “stanco” dello sguardo.

Correzione di blefarocalasi (eccesso di cute della palpebra superiore) che condizionava una limitazione della vista nello sguardo verso l'alto: blefaroplastica superiore
Prima
blefaroplastica Milano 
Dopo
Blefaroplastica Milano - Dopo l'intervento 

E’ possibile eliminare tale cute in eccesso, presente a livello palpebrale, ed asportare le borse palpebrali, che altro non sono che l’erniazione di tessuto adiposo, attraverso il setto orbitario. Per questo tipo di ingresso chirurgico le cicatrici lasciate dall’intervento di blefaroplastica sono pressoché invisibili. A livello della palpebra superiore sono nascoste nel solco, che naturalmente si forma all’apertura degli occhi, mentre a livello della palpebra inferiore sono posizionate in zona sub ciliare.

Il risultato è quello di avere un volto dall’aspetto più riposato, ringiovanito.

 

Blefaroplastica completa superiore ed inferiore
Prima
blefaroplastica Milano - Pre 
Dopo
blefaroplastica Milano - Post 

Non è, invece, possibile eliminare completamente le rughe laterali, sull’esterno dell’occhio, le cosiddette “zampe di gallina”. L’intervento di blefaroplastica può attenuare tali rughe; è inoltre possibile intervenire su tale inestetismo legato al naturale processo di invecchiamento facciale con altre procedure sia chirurgiche sia mediche non invasive.

In casi selezionati è possibile intervenire a livello delle palpebre inferiori per via endocongiuntivale dall’interno, non lasciando quindi cicatrici cutanee visibili.

L’intervento di blefaroplastica viene generalmente praticato dopo i 40 anni e sempre più spesso viene richiesto anche da persone molto anziane. Infatti l’eccesso cutaneo a volte può addirittura andare a creare un impedimento meccanico alla vista, soprattutto nei quadranti supero esterni, rendendosi responsabile di una limitazione del campo visivo.

Con la blefaroplastica è possibile anche modificare il “taglio” e l’orientamento dell’angolo degli occhi. Viene sempre più richiesta la cosiddetta occidentalizzazione dei tratti somatici, anche dalle pazienti più giovani. La blefaroplastica può anche, in casi selezionati, consentire di modificare alcune caratteristiche somatiche legate ad una particolare etnia.

Liposuzione - Lipofilling

La liposuzione è un intervento chirurgico mini-invasivo indicato per rimuovere il pannicolo adiposo a livello cervicale, quando questo si rende responsabile di una alterazione dell’armonia della regione cervico-facciale, creando degli inestetismi localizzati che difficilmente possono essere corretti con diete o esercizi fisici mirati.

Una mini-liposuzione cervicale può ridurre oppure eliminare il cosiddetto “doppio mento”, contribuendo a donare maggiore leggerezza e dinamismo ai tratti del volto e a ridefinire le proporzioni ed il contorno del III inferiore del volto.

Viene praticata un’incisione millimetrica nascosta, che permette il passaggio di una cannula aspirante.

Liposuzione mento

Effetto della liposuzione del mento realizzata in questa paziente in anestesia locale senza nessuna incisione chirurgica.
Immagine preparatoria e postoperatoria a 6 mesi
Prima Dopo
Liposuzione mento Milano - Prima Liposuzione mento Milano - Dopo

Altre volte invece è indicato creare un aumento volumetrico stabile a livello di determinate regioni del volto (zigomi, labbra superiori, solchi naso-genieni) utilizzando il proprio tessuto adiposo prelevato con micro cannule da regioni dove questo è presente in eccesso (addome, fianchi, interno cosce, glutei).

Solo parte del tessuto adiposo opportunamente trattato viene reimpiantato contestualmente e utilizzato per rimodellare determinate regioni del volto, dando risultati stabili nel tempo.

Tale prodotto iniettato non si comporta solo come un materiale riempitivo, ma, poiché ricco di cellule staminali, migliora anche la qualità della pelle, ridonandole tono ed elasticità.

Altra differenza fondamentale rispetto ai materiali riempitivi di sintesi (fillers) è la stabilità del risultato.

E’ possibile un grado variabile di riassorbimento a seconda delle sedi trattate, per cui possono rendersi necessarie alcune sedute, ma non si viene mai a creare la classica “dipendenza dal centro estetico” che ogni paziente che utilizza regolarmente dei filler riassorbibili (es. a base di acido jaluronico) ha sperimentato.

Mentoplastica

Mentoplastica di centratura in paziente con laterodeviazione mandibolare non evolutiva

Immagine preoperatoria e postoperatoria ad un anno di distanza

Mentoplastica Milano - Pre

Mentoplastica Milano - Post

In anestesia locale viene eseguito mediante l'impiego di strumento piezoelettrico la sezione del mento ed il suo riposizionamento, stabilizzandolo con miniviti in titanio

ATTENZIONE!
CLICCANDO QUI VISUALIZZERAI LE IMMAGINI
DI UN INTERVENTO CHIRURGICO

Rinoplastica

Il naso ideale ha un aspetto naturale, funziona correttamente, è in armonia con le altre caratteristiche del volto e rispetta i desideri del paziente.

Il risultato dipende molto dalla qualità della cute sovrastante, in quanto un tegumento sottile ed elastico si adatterà meglio di una cute spessa alla struttura nasale sottostante rimodellata dal chirurgo.

Tutte le deformità nasali possono venire corrette con la rinoplastica; inoltre questa si può associare a procedure aggiuntive, come la chirurgia ortognatica o la mentoplastica, al fine di creare armonia tra le varie parti del viso. La rinoplastica può essere praticata a partire dai 15-16 anni, in casi selezionati, in particolar modo quando sono presenti deformità settali maggiori. La procedura di rinoplastica prevede l’esecuzione di piccole incisioni nella regione tra le due narici, ovvero a livello della columella, in associazione ad un accesso chirurgico all’interno del naso. Grazie a queste incisioni invisibili è possibile rimodellare la struttura della piramide nasale.

La rinoplastica secondaria, quella cioè riguardante deformità nasali in pazienti che si sono già sottoposti ad interventi di rinoplastica in precedenza, è l’intervento chirurgico più complesso nell’ambito della chirurgia nasale.

La correzione delle deformità residue in questi casi può essere molto indaginosa e richiedere, al fine di ripristinare la corretta struttura tridimensionale dello scheletro osteo-cartilagineo nasale, l’impiego di innesti di sostegno, che molto spesso possono essere prelevati a livello del naso stesso, in particolar modo dal setto.

La rinoplastica è un’operazione particolarmente delicata, in quanto ogni naso è diverso dall’altro: questa regione presenta un’elevata variabilità anatomica. Per questo anche l’intervento chirurgico meno complesso da eseguire richiede la massima attenzione verso il dettaglio ed estrema precisione nell’esecuzione.

Otoplastica

L’intervento chirurgico di otoplastica consente di modificare la forma delle orecchie, in particolar modo è indicato per ridurre la proiezione di orecchie particolarmente prominenti, le cosiddette orecchie a sventola. L’intervento chirurgico non va in nessun modo ad interferire sull’udito. Le cicatrici derivanti da questo trattamento non sono visibili in quanto generalmente vengono praticate a livello della superficie posteriore del padiglione auricolare. È possibile intervenire sul paziente a partire dai 5-6 anni.

Otoplastica per la correzione delle orecchie a ventola

Immagine preoperatoria e postoperatoria a 6 mesi dall'intervento, sia nella vista di fronte che posteriore
Prima Dopo
Otoplastica Milano - chirurgia estetica pre intervento  Otoplastica Milano - chirurgia estetica post intervento 
Prima Dopo
Otoplastica Milano - chirurgia estetica  Otoplastica Milano - Chirurgia estetica 

Otoplastica per la correzione delle orecchie a ventola

Immagine preoperatoria e postoperatoria a 6 mesi dall'intervento
Prima Dopo
Otoplastica a Milano - Pre intervento  Otoplastica a Milano - Post intervento